Torta al cioccolato veg

image
Ricetta golosa e leggera.
ingredienti:
-mezza banana;
-120gr di zucchero di canna;
-200gr di farina;
-una bustina di lievito vanigliato;
-un pizzico di sale;
-1 bicchiere e mezzo di olio di mais;
-80gr di cacao amaro;
-350 ml di latte di soia;
-miele quanto basta.
Con la forchetta schiacciare la banana aiutandosi con un po’ di zucchero di canna. Appena si riduce a poltiglia aggiungere il resto dello zucchero,aggiungere la farina ol lievito vanigliato il pizzico di sale e il cacao .Mischiare e dopo aggiungere l ‘olio e il latte poco alla volta, fino a quando nn si raggiunge una consistenza semiliquida ma non troppo. Infornare a 180 gr per scarsi 25 min se non prima dipende dal forno. Fare la prova dello stecchino. Quando è cotta la torta spolverare il cacao amaro dopo spalmare il miele.Ed è pronta!

Annunci

BROUX il colore trendy del momento

SONO DIVENTATA, SENZAVOLERLO, UNA DONNA DI TENDENZA!!!

ormai  anni che applico sui miei capelli hennè ed erbe ayurvediche che rilasciano riflessi cangianti rossicci ciliegiosi o ramati, con base cioccolato, ebbene, questa è esattamente la stessa nuance che va in voga in questo periodo ahahaha!

10912594_885524884815637_926279750_o

E’ soddisfacente tutto ciò perché tutti i trattamenti che sottopongo i miei capelli hanno puro scopo curativo, l’ estetico, è solo una conseguenza!

Io che sono sempre stata chimicamente bionda, decolorata, piastrata, ho scelta le cure naturali ajurvediche , a discapito di gusti personali, ma alla lunga il colore donato dall’ hennè ha iniziato a piacermi, mi ritengo molto soddisfatta… e quest’ anno è pure di moda!!!!

ORGANIZZIAMO UNA BELLA CENETTA VEGANA! (1 parte)

Vuoi organizzare una cena completamente vegana ma non hai idea  di cosa preparare  e hai paura che i tuoi amici onnivori possano non gradire i  tuoi piatti??? allora preparati allo spazzolamento e scarpette varie, perché queste ricette sono ben collaudate e a prova di  onnivoro!

questo è un mio video e spiego una cena vegana completa a prova di onnivoro! Non sentiranno neanche la differenza! spiego come ottimizzare i tempi , cosa fare prima , dopo, tutto homemade e niente confezionato ! ve ne uscite con meno di 30 euri …
dall’antipasto al dolce: hummus di ceci e cruditeé di verdure, tartine di gallette di riso con formaggetti misti, Primo: ravioloni con ripieno di spinaci e ricotta autoprodotta al ragu di soia. Secondo : seitan (autoprodotto) al curry, zuppa thailandese. Dolcini: sfogliatine alla frutta, mezzatonda ai frutti di bosco, nastrine alla veg-nutella autoprodotta! spero vi sia di spunto, e sfatare il mito che la cucina veg è costosa!

COCCOLE TIME: FANGHI CORPO DI CACAO SNELLENTE FAI DA TE

image

Questo pomeriggio avevo proprio bisogno di coccolare il mio corpo da queste cupe e grigie giornate spente.
Al che mi sono chiesta: allora perché nn fare un bel appuntamento fisso bisettimanale di fanghi?
C’è la crisi e i fanghi guam sono proibitivi… ne tanto meno un ciclo dall’estetista AH!!! Aspetterò che si diplomi mia nipote a farmi fare massaggi pulizie viso etc….
Ma c’è un alleato di bellezza    in cucina che fa proprio il suo dovere: il cacao. È ricco di vitamine, polifenoli e flavonoidi e produce effetti rigeneranti, snellenti, idratanti ed emollienti. Come usarlo allora?

FANGHI CON CACAO AMARO

OCCORRENTE: (aumentare o diminuire a seconda dell’altezza e robustezza)
-4 cucchiaini di cacao amaro
-1 fondo di caffe della macchinetta
-3 cucchiaini di sale grosso
-2 cucchiaini di sale fino
-1 cucchiaio di olio di mandorle
-1 cucchiaio di olio di rosa mosqueta (io nn l’avevo ho messo olio di cocco)
-6 gocce di oli essenziali a piacimento o quelli che avete ( io ho messo limone e cipresso)
-infuso di the nero q.b.
-1 cucchiaio di argilla verde

PROCEDIMENTO
Amalgamare gli ingredienti secchi , aggiungere gli oli e versare l’infuso caldo poco alla volta fino ad ottenere una consistenza spalmabile.
Spalmare con un pennellino da tinta generosamente il prodotto nelle parti interessate.

image

avvolgere la parte con pellicola:

image

Infine per un ulteriore isolamento e soprattutto per nn sporcare durante la posa, ho infilato dei pantaloni di nylon

image

Coprirsi con una coperta e restare in posa per mezz’ora.
Attendiamo e approfittiamo per rilassarci.
Sciacquare sotto la doccia cercando di  introdurre almeno il grosso dentro una bacinella per evitare che si intasino le tubature. Successivamente, buttare l’acqua raccolta nel wc. La stessa cosa che vale per l’hennè insomma.
Ripetere due, anche tre volte a settimana e, se abbinato dopo una sessione di attività sportiva, i risultati non attenderanno ad arrivare! Gia dalla prima  applicazione noterete una pelle rigenerata e liscia…. man mano i buchetti della cellulite se ne andranno.  E se iniziate a fare questo lavoro adesso…. quest’estate avrete una pelle da urlo!

Torta di mele al cioccolato vegan

image

Questa fantastica ricetta è stata realizzata prendendo spunto da ” Il goloso mangiar sano ” di Elisabetta Pennacchioni, una ragazza super in gamba che seguo costantemente.
È una variante di quella classica, inoltre è senza BURRO senza LATTE ANIMALE e senza UOVA. E qui ci si chiederebbe: ma di che saprà mai?
Beh, non avete idea di quanto sia deliziosa, nulla da invidiare alla versione classica, che di sicuro è più calorica e meno salutare.  Ma veniamo alla preparazione.

ECCO LA VIDEO RICETTA:

INGREDIENTI:
270 gr di farina integrale
140 gr di zucchero integrale grezzo
15  gr di cacao amaro
60 gr di olio di girasole
240 di latte d’avena
3 mele + 2 per guarnire
70 gr di cioccolato fondente in scaglie
1 cucchiaio di semi di lino
3 cucchiaini di lievito baule volante (o altra marca)

PROCEDIMENTO;

mettere in una ciotola tutti gli ingredienti secchi : la farina, lo zucchero, il cacao, il lievito e i semi macinati precedentemente con il macina caffè. Aggiungere l’olio, e versare il latte poco per volta, on modo da non formare grumi. Ora incorporare le tre mele ridotte a pezzetti e il cioccolato in scaglie. Fatto ciò, oleare uno stampo con cerniera di 24 cm di diametro e, invece di infarinare, cospargere di cacao per foderare.  Infornare a forno preriscaldato a 180° (ventilato) per mezz’ora.  Lasciare intiepidire prima di sfoderare e tagliare.
Buon dolce a tutti!

image

Bounty vegan


gustosi e sani snack da concedersi per colmare un languorino in modo sano, senza ricorrere ai prodotti confezionati… pieni di schifezzuole varie.

INGREDIENTI:

-225 grammi di cocco rapè (farina di cocco, o cocco disidratato)
-1 lattina di latte di cocco possilmente già refrigerato
-60 gr di zucchero a velo vanigliato
-mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
-400 gr di cioccolato fondente, meglio se raw.

PROCEDIMENTO:
da fare in anticipo: incorporare la farina con la lattina di latte di cocco, lo zucchero e l’estratto di vaniglia. Far riposare il composto in frigo coperto di pellicola per almeno un ora.
Preparare i bastoncini con l’aiuto delle mani e appaggiarli su una grata da forno.
a questo punto sciogliere a bagnomaria il cioccolato, (come illustrato qui)

a questo punto, due sarebbero i metodi per ricoprire: se i bastoncini sono sufficientemente compatti,  immergerli direttamente nel cioccolato. se  constatate qualche difficoltà, allora è il caso che il cioccolato venga versato sui bastoncini, cercando di coprire i lati con l’aiuto di una linguetta piccola.

allora io a questo punto li congelo separati. quando saranno completamente separati li avvolgo singolaremente prima nella carta forno, poi nella stagnola e li metto in un sacchetto gelo in modo da nn ingombrarmi troppo il congelatore.

croissant veg

Ingredienti (per 6 persone)

  • 170 gr di farina
  • 80 gr di farina Manitoba
  • 70 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di malto
  • 30 gr di olio di mais
  • 1/2 cubetto di lievito di birra fresco
  • 1/2 bustina di vanillina
  • 3/4 gocce di aroma limone (o arancia) o la buccia grattugiata di un limone (o arancia)
  • 1 pizzico di sale
  • Marmellata a piacere, o crema di nocciole
  • Zucchero a velo

Preparazione

Unite insieme metà della farina normale e di quella manitoba e aggiungete un pizzico di sale. Fate sciogliere il mezzo cubetto di lievito di birra in 1/3 di bicchiere di acqua tiepida e poi amalgamate il tutto e impastate fino ad ottenere un panetto di pasta morbido e non appiccicoso.

Lasciate intiepidire il forno per circa 5 minuti a 60 gradi e poi spegnetelo e ponete al suo interno il panetto in una ciotola e coperto con carta stagnola. Lasciate lievitare per circa due ore.

Dopo 2 ore circa di lievitazione il panetto sarà raddoppiato.

Preparate sul piano di lavoro il resto della farina con lo zucchero e il cucchiaino di malto, aggiungete l’olio, la vanillina e le gocce di essenza di limone, mescolate e poi impastare assieme al panetto lievitato aggiungendo qualche cucchiaio di acqua tiepida.

Continuate ad impastare in modo tale che tutti gli ingredienti risultino ben amalgamati tra loro: otterrete così un panetto elastico e morbido.

Stendete l’impasto ottenendo un cerchio di circa 1/2 cm di spessore e con l’aiuto di un tagliapasta dividete l’impasto in sei spicchi uguali.

Ponete su ogni spicchio, un cucchiaino di  ponendolo al centro ma verso l’alto e poi avvolgete ogni spicchio partendo dall’esterno verso l’interno in modo da dare alla pasta la forma di un cornetto.

Disponete i cornetti ottenuti sulla carta da forno, copriteli con carta stagnola unta e lasciate lievitare per una notte al riparo da correnti d’aria.

Ricordate di usare una teglia abbastanza grande in modo tale da distanziare i cornetti in quanto lievitando aumentano di volume.

Al mattino scaldate il forno a 180 gradi, infornate in forno già caldo per 15 minuti circa, scoprendo i cornetti appena prima di iniziare la cottura.

Sfornate i cornetti non appena avranno raggiunto la giusta doratura.

wpid-wp-1396203225020.jpeg

fonte: nonsprecare.it

Millefoglie bigusto vegan

image

Questo è in assoluto il mio dolce preferito… questa è la mia versione bigusto con crema al cioccolato,ganache al cioccolato, una sorta di chantilly  rivisitata, e crema pasticcera.
Millefoglie vegan 100% VEGETALE!
OCCORRENTE:
Per la sfoglia:
preparate una palla oleosa impastando molto bene 600 grammi di burro non caseario con 200 grammi di farina. Avvolgete il tutto nella pellicola e lasciate riposare in frigo una notte (o 8 ore). Prima di togliere la palla oleosa dal frigo, preparate la palla acquosa, con 400 grammi di farina, 250 ml di acqua e un cucchiaino colmo di sale fino. Impastate fino ad ottenere una palla omogenea e asciutta. Spianate la palla acquosa in a forma di rettangolo alta circa 1 cm e spianateci sopra la palla oleosa. Piegate il rettangolo ottenuto in tre, poi mettetelo in frigo 1 ora. Toglietelo dal frigo, spianatelo, poi piegatelo a metà e rimettetelo in frigo un’altra ora. Più volte ripetete la sequenza, più alta e sfogliata sarà lapasta. La sequenza quindi è: piego in 3-frigo-spiano, piego a metà-frigo-spiano. Dopo l’ultima spianata, tagliate la pasta in 3 o 4 rettangoli bucate lungo la superficie con i rebbi di una forchetta, spennellare con acqua e zucchero e successivamente cospargere con zucchero a velo. Riporre nuovamente le sfoglie crude per un’ora in frigo. Uscite i quadrati e cuoceteli in forno a 180° per 10 minuti, o cmq a doratura. Le sfoglie da impilare sono pronte
Per la farcia:
Crema pasticcera: prendere una noce abbondante di burro e scaldare a fuoco bassissimo assieme a due cucchiai di farina( o amido di mais) e mescolare. Aggiungere a filo 300 ml di latte vegetale, meglio se vanigliato,  continuando a mescolare col cucchiaio di legno. Appena si comincia ad addensare aggiungere, sempre mescolando, l’aroma vaniglia un pezzetto di scorza di limone, un pizzico di curcuma e due cucchiaini colmi di zucchero a velo. Lasciar raffreddare.

Crema al cioccolato:
Mettere in una casseruola antiaderente 4 cubetti di cioccolato fondente da cucina  due noci di burro di soia, latte vegetale quanto basta (1bicchiere). Mescolare fino a quando il tutto nn si è completamente sciolto.  Unire metà del composto con metà della padticcera prodotta in precedenza

Chantilly (la mia versione)
Ingredienti
10 gr di fecola
100 gr di latte di soia
40 gr di olio di riso
1 cucchiaino di zucchero a velo vanigliato
Agar agar  (2 grammi)
30 gr di olio di riso ( per la montatura della panna )
mettete in una pentola non troppo grande 10 gr fecola di patate unite un pò di latte di soia e mescolate creando una creminapoi unite il restante latte di soia.

accendete il fornello basso, mescolate di continuo con un cucchiaio di legno, unite 40 gr di olio a filo, unire un cucchiaino raso di agar agar in polvere sempre mescolando.

Lasciate che riprenda l’ebollizione un secondo, a questo punto togliete la pentola dal fuoco e fate freddare bene (immergete la pentola in una ciotola contenente acqua fredda, mescolate di tanto in tanto)dopodichè aggiungete 1 cucchiaino di zucchero a velo, frullare qualche secondo con le fruste elettriche e unite a filo 30 gr di olio di riso ( è importante unirlo a filo mentre le fruste elettriche sono azionate ). Riporre il tutto in frigo.

Composizione della torta:
Aggiustare i margini  tagliando i bordi, non gettateli un pò fateli ginire in bocca ( ebbe’ non si può resistere…) e un pò lo sbriciolate per decorazione.   Mettete uno strato sottile di ganache al cioccolate, spruzzate con la granella  di nocciole. Con la siringa o sache a poche mettete la crena di cioccolato. Mettete la seconda sfoglia, sempre con la siringa mettete uno strato di chantilly veg, infine chiudete girando la sfoglia dalla parte non gonfia . Con la palettina mettete la ganacheai bordi per far aderire le briciole conservate alla rifinitura delle sfoglie. Cospargete di zucchero a velo e fate dei fiocchi con la crema pasticcera. Consiglio di farla rassettare in frigo per almeno un paio d’ore prima di gustarla. Questo occorrentebiene una torta delle dimensioni rettangolari 22 x16.

Plumcake al cioccolato col cuore morbido

image

Occorrente:
-farina di farro (o tipo 00)  180gr
– fecola di patate                20gr
– cacao in polvere               60gr
– cannella in polvere             1gr
-zucchero di canna grezzo 180gr
– olio di riso o girasole        70gr
-1/2 bustina lievito veg        9gr
-bacca di vaniglia                 1gr
-latte vegetale                   300ml
-pezzi cioccolata         una manciata
-sale                                     1gr

180° in forno per 30 min
Setacciate e moschiate prima gli ingredienti secchi e poi l’olio e  il latte intiepidito.  Preriscaldare il forno.  Mischiare il tutto con la frusta .  Imburrare e infarinare lo stampo, aggiungere i pezzi di cioccolata co un cucchiaio dal basso verso l’alto per favorire la lievitazione. Infornare.  Se nn si vuole il cuore morbido ultimate la cottura per altri 5 minuti.  GOLOSO OTTIMO image versione monoporzione (cottura 15 minuti per il cuore morbido).

Torta al cioccolato veg


image
Ricetta golosa e leggera.
ingredienti:
-mezza banana;
-120gr di zucchero di canna;
-200gr di farina;
-una bustina di lievito vanigliato;
-un pizzico di sale;
-1 bicchiere e mezzo di olio di mais;
-80gr di cacao amaro;
-350 ml di latte di soia;
-miele quanto basta.
Con la forchetta schiacciare la banana aiutandosi con un po’ di zucchero di canna. Appena si riduce a poltiglia aggiungere il resto dello zucchero,aggiungere la farina ol lievito vanigliato il pizzico di sale e il cacao .Mischiare e dopo aggiungere l ‘olio e il latte poco alla volta, fino a quando nn si raggiunge una consistenza semiliquida ma non troppo. Infornare a 180 gr per scarsi 25 min se non prima dipende dal forno. Fare la prova dello stecchino. Quando è cotta la torta spolverare il cacao amaro dopo spalmare il miele.Ed è pronta!