gnocchi di platano (ricetta fruttariana)

WIN_20180407_19_26_34_Pro

Oggi dopo mille focacce per la festa del villaggio di domani, non ho potuto fermarmi mezzo secondo  per prepararmi neanche uno smoothie , ed eccomi qua con solo in pancia una spremuta ed un insalata, dunque avevo due platani abbastanza maturi…

…. e tanta fame! bene queste due banane strane fanno proprio al caso mio, dovete sapere che il platano è soprattutto una fonte di carboidrati sotto forma di zuccheri naturali e di potassio. Viene consumato come cibo amidaceo.

Il suo contenuto di fibre contribuisce a mantenere regolare il funzionamento dell’intestino e a ridurre i problemi di stitichezza. Per quanto riguarda le vitamina, il platano è una fonte di vitamina A e di vitamina C che contribuiscono alla salute della pelle e degli occhi e al corretto funzionamento delle difese immunitarie. E’ anche una fonte di vitamine del gruppo B, importanti per il metabolismo, e di sali minerali, a partire dal potassio, che contribuisce a tenere sotto controllo la pressione del sangue contrastando gli effetti negativi del sodio. contiene  vitamina K

Il platano contiene anche magnesio, ferro e fosforo.

Bene dopo aver appreso le informazioni nutrizionali che sono davvero a mio avviso sbalorditive, vi spiego come si consuma, ahime la via piu facile é cuocerla , ma i crudisti ricavano la farina da essiccazione per poi idratarla  e riettere in essiccatore , un po’ lungo ma fattible se si trova la farina di platano, io non credo di fare questo procedimento perché non saprei dove trovare la farina in questione , sia perché sicuramente costerebbe un occhio della testa , mentre un platano lo trovo anche a 40 centesimi l’ uno.

Dunque veniamo al procedimento degli gnocchi di platano.

per una porzione di gnocchi ci vogliono:

  • 2 platani ,
  • un cucchiaio di olio ,
  • un pizzico di sale .
  • Facoltativo  un pizzico di noce moscata.

cuocere i platani in forno per 20 min a 200° , prendere un platano per volta , l ‘ altro lo lasci in forno senno é difficile lavorarlo, togliere la buccia facendo attenzione a nn scottarsi, e tagliare a tocchetti e frullere nel mixer con lama ad esse , una prima frullatina , dopo aggiungere il resto degli ingredienti , mezzo cucchiaio di olio , sale e noce moscata. Frullare ancora, si formerà una palla  facile da lavorare. mettere da parte e lavorare allo stesso modo l’ altro platano.

Ora procedere come gli gnocchi classici: fare  dei serpentelli , tagliare a tocchetti e b

uttare in acqua bollente salata , appena algono in superficie prenderli con la schiumarola . Gli gnocchi  sono pronti e potete condirli come più vi piace, io li ho conditi con della polpa di pomodoro  .

 

Annunci

ORGANIZZIAMO UNA BELLA CENETTA VEGANA! (1 parte)

Vuoi organizzare una cena completamente vegana ma non hai idea  di cosa preparare  e hai paura che i tuoi amici onnivori possano non gradire i  tuoi piatti??? allora preparati allo spazzolamento e scarpette varie, perché queste ricette sono ben collaudate e a prova di  onnivoro!

questo è un mio video e spiego una cena vegana completa a prova di onnivoro! Non sentiranno neanche la differenza! spiego come ottimizzare i tempi , cosa fare prima , dopo, tutto homemade e niente confezionato ! ve ne uscite con meno di 30 euri …
dall’antipasto al dolce: hummus di ceci e cruditeé di verdure, tartine di gallette di riso con formaggetti misti, Primo: ravioloni con ripieno di spinaci e ricotta autoprodotta al ragu di soia. Secondo : seitan (autoprodotto) al curry, zuppa thailandese. Dolcini: sfogliatine alla frutta, mezzatonda ai frutti di bosco, nastrine alla veg-nutella autoprodotta! spero vi sia di spunto, e sfatare il mito che la cucina veg è costosa!

Noodles di riso freschi fatti in casa

image

Viaggio culinario direzione THAILANDIA.
Per chi segue  il mio blog sa benissimo che oltre a essere curiosa e incline alla “veganizzazione” della cucina tradizionale mediterranea, ho un debole per la cucina esotica/ orientale.
Imbattendomi nelle mie solite ricerchine, considerando la mia attuale alimentazione che prevede l’esclusione di glutine (o quasi), ho trovato una ricetta proveniente da una chef thai-americana, così ho voluto riproporla.
Ci vogliono davvero pochi pochi ingredienti e, con un pò di pratica, si riescono a fare dei freschissimi noodles di riso in pochissimo tempo.

INGREDIENTI:
-1 tazza di farina di riso;
-1/2 tazza di farina di tapioca o fecola di patate;
-1 tazza e mezza di acqua;
– olio di riso q.b.

PROCEDIMENTO:
In una terrina unire la tapioca e la farina di riso, con un frustino a mano mescolare. Aggiungere a poco a poco la volta l’acqua fino a raggiungere un composto piuttosto liquido

image

In un recipiente basso di alluminio spennellare olio di riso e successivamente togliere l’eccesso con  della carta.
Versare un mezzo mestolo (dipende dal perimetro del recipiente) e fare in modo che si equipari il più possibile e che sia quanto più sottile possibile. Inserirlo in vaporiera e attendere la cottura  in un paio di minuti .

image

Togliere il recipiente dalla vaporiera,spennellare la sfoglia ottenuta con l’olio di riso e staccare  con l’aiuto di un coltello e adagiarlo in un tagliere precedentemente spennellato di olio.
Fare questo procedimento fino ad esaurimento pastella, adagiando una sfoglia sopra l’altra.

image

Fare delle strisce di circa 1cm con l’aiuto di un coltello spennellato di olio di riso.

image

Dividerli uno ad uno.

image

Adesso i noodles freschi di riso sono pronti e cotti per una delle tantissime e appetitose ricette!

Zuppa thailandese con zenzero e latte di cocco

image

Una delle mie ricette esotiche

Occorrente per 4 persone:
1carota;
1 cipolla;
1spicchio di aglio;
1zucchina;
100gr di verza;
Olio di riso quanto basta;
Alga nori quanto basta;
Un goccio di salsa di soia;
400gr di latte di cocco;
Un pezzo di zenzero fresco;
Un pizzico di curry;
Un pizzico di paprika;
Prezzemolo q.b.
Semi di sesamo quanto basta;
Una conf.da 250gr dibulgur e quinea pronti in 10min.
Per prima cosa scaldare un filo d’olio sul wak. Tagliare a pezzetti le verdure, l’aglio e cipolla e far rosolare. Sbucciare lo zenzero e tagliare a pezzetti. Versarlo. Idem per l ‘alganori. Versare l’intera confezione di bulgur e quinoa. Aggiungere acqua bollente fin quando non copre tutto. Far assorbire un po’ l’acqua dopo di che aggiungere 200gr di latte di cocco. Abbassare la fiamma mettere il coperchio e farlo andare per 15 20 min. Spegnere il fuoco aggiustare di sapidità con salsa di soia, aggiungere l ‘ altro latte di cocco, condire con semi di sesamo, coriandolo o prezzemolo e un filo d’olio. Servite!